Articoli con tag generazione distribuita

Tempi di risposta e capacità di stoccaggio dei sistemi di accumulo energetico per le fonti rinnovabili

I dispositivi di accumulo energetico trovano da sempre impiego a supporto dei sistemi di generazione di potenza elettrica, ma in maniera relativamente marginale, tanto che si può affermare che attualmente solo il 2.5% circa dell’energia elettrica mondiale è stoccata prima del suo effettivo utilizzo. In un futuro prossimo, tuttavia, con il progressivo diffondersi di sistemi di generazione distribuita, il ruolo dei sistemi di stoccaggio energetico potrebbe diventare di fondamentale importanza per la costituzione di una Smart Grid stabile ed efficiente. La produzione di grandi quantitativi di energia intermittente e indipendente dalle effettive richieste di carico della rete (come quella proveniente ad esempio da Fonti Energetiche Rinnovabili – FER), renderà infatti necessario un massiccio impiego di sistemi di accumulo energetico in grado di sopportare un elevato numero di cicli di carica-scarica a diversi gradi di profondità.  Ciascun sistema di accumulo energetico dovrà inoltre avere tempi di risposta e capacità di stoccaggio idonei a soddisfare le richieste provenienti sia dal sistema di generazione elettrica che dalla rete ad esso collegato. A tale riguardo si possono distinguere tre classi di tecnologie:

  • Tecnologie Power Quality: servono a sopperire alle variazioni/interruzioni di elettricità entro frazioni di secondo
  • Tecnologie Bridging Power: sono in grado di accumulare l’energia elettrica da utilizzare nell’arco di secondi o minuti per assicurare la continuità della potenza elettrica mentre si passa da un generatore all’altro
  • Tecnologie Energy Management: consentono di gestire la fornitura elettrica in funzione della domanda di mercato e di erogarla per intervalli di tempo prolungati (dell’ordine delle ore); servono inoltre a livellare il carico (load levelling), smorzare i picchi di domanda (peak shaving) e assicurare la continuità del servizio.

Prosegui la lettura »

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Nessun commento

Elettricità fatta in casa Volkswagen lancia la sfida

Fonte: repubblica.it

BERLINO – Dopo l’auto del popolo, ecco l’energia del popolo. La Volkswagen, il numero uno europeo e big global player mondiale dell’auto, l’azienda nata inventando col Maggiolino la vettura per tutti, si lancia a sorpresa nel mercato dell’energia con una trovata rivoluzionaria, che in Germania secondo Der Spiegel già fa tremare i produttori tradizionali. La trovata rivoluzionaria è appunto la mini-centrale elettrica in casa, in cantina o nello sgabuzzino, che produce l’energia per l’appartamento o il villino dove vivi, e trasmette l’esubero di produzione di energia a un accumulatore, il quale la redistribuisce in rete. continua a leggere…

, , , ,

3 Commenti