Start up High Tech: Microturbina


Nel 2012 CRIT ha analizzato oltre 100 start up high tech partecipando come valutatore a diverse start up competition. Nel corso del PNI Premio Nazionale dell’Innovazione 2012 (Novembre 2012), CRIT ha individuato numerose start up high tech potenzialmente interessanti per il proprio network di aziende.

Tra queste si segnala una start up dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) di Genova che porta il nome di Microturbina, la cui idea imprenditoriale è rappresentata da un dispositivo per la produzione di energia elettrica attraverso una tecnologia che sfrutta la pressione di un fluido e la trasforma in energia elettrica.

La microturbina è in pratica un sistema di energy harvesting, del diametro di una moneta da un euro, che sfrutta piccole quantità di energia meccanica o fluidica, disponibili nell’ambiente o negli impianti industriali, per alimentare sensori o sistemi di misura. La struttura compatta e la capacità di generare autonomamente fino a 30W rende la microturbina una tecnologia adatta a sostituire le batterie o a ricaricarle, in particolare all’interno di impianti distribuiti su grandi estensioni o in zone remote, riducendo l’utilizzo dei cavi elettrici associati.

Con una vita utile di 10 anni, la microturbina dell’IIT permette di migliorare l’affidabilità e la sicurezza di impianti estesi (o gasdotti) e di ridurne i costi di gestione. I clienti potenziali sono i distributori (utilities, municipalizzate) del gas e dell’acqua, le società fornitrici di strumentazione per gas e acqua, e i fornitori e operatori ferroviari.

Per maggiori informazioni: Microturbine – IIT

, , , , ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)