Un settore in crescita costante


Fonte: http://novareview.ilsole24ore.com

di Elvio Mantovani e Andrea Porcari*
*Airi/Nanotec It

L’attività nelle nanotecnologie in Italia ha avuto negli ultimi anni un incremento costante e costituisce ormai una realtà di tutto rispetto. Il “2° Censimento delle Nanotecnologie in Italia”, eseguito da Airi/Nanotec It nel 2006 e aggiornato nel 2007 (una nuova edizione è in preparazione), ha messo in evidenza la presenza di circa 200 strutture impegnate in attività di ricerca & sviluppo in questo campo. Circa il 57% di queste fanno riferimento a istituzioni pubbliche e il restante 43% a imprese private. Rispetto al 1° Censimento del 2004 il numero di queste ultime è più che raddoppiato.

L’attività è distribuita su tutto il territorio nazionale ed in Figura 1 è riportato il numero delle strutture che hanno risposto all’ultimo Censimento (pubbliche e private) presenti in ciascuna regione. La concentrazione più elevata è nella parte centro-settentrionale del Paese, con la Lombardia, con più del 20% di strutture ed il 30% di addetti riportati dal Censimento, a guidare il lotto. Va tuttavia sottolineato che il Sud, ancorché con numeri più piccoli, non gioca un ruolo secondario, dato che le strutture presenti possono vantare un elevato livello di competenze e di apparecchiature e, in genere, buona massa critica. continua a leggere…


, , , , , ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)