Applicazioni di Robotica nel Secondary Packaging


Nei mesi scorsi si è svolto presso il CRIT un tavolo di lavoro e confronto tra le aziende socie sulle opportunità che si possono cogliere e sui limiti delle tecnologie esistenti riguardo all’utilizzo della robotica nel Secondary Packaging o Distribution Equipment.

Robot sferico a 5 gradi di libertà

Le aziende partecipanti, Tetra Pak, System, Gruppo Fabbri, G.D, IMA, SITMA, Gaiotto, CT PACK, Motor Power Company, si sono confrontate tra loro e con rappresentanti delle Università di Bologna e di Modena e Reggio Emilia su:

  • Possibili vantaggi (Delta robot sempre più convenienti, elettronica integrata col PLC di macchina), probabili svantaggi (capacità, in termini di cicli al minuto, limitata, che porta ad installare diversi robots).
  • Stato dell’arte della tecnologia robotica, con focus sul packaging.
  • Utilizzo di tool automatici e/o di metodologie per la selezione di soluzioni robotiche e geometrie in base al task da compiere.

Delta robot a 3 gradi di libertà

Si è convenuto che l’utilizzo di Robot nel Secondary Packaging aumenta la flessibilità delle linee produttive e diminuisce i tempi di cambio prodotto, ma questo a scapito della capacità produttiva e delle velocità oggi raggiunte da dispositivi meccatronici specializzati e anche con un aumento dei costi. Quindi oggi solo per applicazioni particolari in cui è più importante la flessibilità rispetto alla capacità produttiva sembra conveniente l’utilizzo di Robot. Ma la tecnologia è in continua evoluzione, per cui forse tra non molto sarà sempre più conveniente l’utilizzo di Robot anche nel Secondary Packaging e nel Distribution Equipment.

, , ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)