Archivio per la categoria Innovazione e Trasferimento tecnologico

User Experience Design per l’industria: le prime giornate di formazione

Ottimi riscontri dai partecipanti delle prime tre giornate (24 e 31 ottobre, 7 novembre) di “UX Learning – HMI“, il corso di introduzione ai temi, ai metodi e alle pratiche dello User Experience Design realizzato da NiEW (membro del Network Fornitori Accreditati CRIT) con il supporto del CRIT e rivolto alle aziende manifatturiere che vogliono migliorare la progettazione delle interfacce operatore in ambito industriale.
I partecipanti – provenienti da 10 aziende, prevalentemente del settore dei costruttori italiani di macchine automatiche – hanno iniziato il percorso  che in 5 giornate li porterà ad acquisire le conoscenze di base sulle discipline dello UXD, le basi della psicologia cognitiva, dell’anatomia delle interfacce utente e sulle molteplici attività e metodi che possono essere utilizzati per la raccolta dei requisiti, l’ideazione e lo sviluppo di interfacce HMI e SCADA.
Nella prima giornata sono stati esposti i temi principali del corso, a cominciare dal fondamentale orientamento all’utente che dovrebbe caratterizzare le attività di analisi e progettazione, toccando poi temi di ordine organizzativo, commerciale e di business, attraverso esempi tratti dai settori B2C, B2B e industria.
La seconda giornata è stata dedicata ad una panoramica sui concetti di psicologia cognitiva utili a comprendere il funzionamento della mente umana e dei meccanismi cognitivi quali percezione, attenzione, memoria, apprendimento, decisione che entrano in gioco nell’utilizzo di interfacce utente.
Nel terzo giorno è stato affrontato il tema degli strumenti essenziali dello UX designer analizzando come è possibile comunicare in modo completo e chiaro le idee attraverso gli sketches, quali strumenti vengono utilizzati per conoscere e rappresentare l’utente, come ilpensiero narrativo, le strutture narrative e le narrazioni fanno parte degli strumenti di base di uno UX designer, e cosa significa prototipare e quali sono gli strumenti utili per farlo.
Con i prossimi appuntamenti il corso valorizzerà la parte pratica dello UXD portando i partecipanti a sperimentare in modo diretto i principali metodi di questo ambito multidisciplinare che sta guadagnando un interesse sempre maggiore tra le aziende che mettono l’innovazione e la relazione con il cliente al centro delle proprie strategie di ripresa e crescita.
Per maggiori informazioni su programma, docenti e contenuti del corso, visitate l’area del sito CRIT dedicata allo User Experience Design e il sito www.uxlearning.com
Autori: Daniele De Cia (User Experience Designer & Founder, NiEW), Gianluca Berghella (CRIT)

, , , , , , , , , ,

Nessun commento

PRESOURCE Final Conference “Resource Efficiency in Central European SMEs: Opportunity or Challenge?”

Cost structure in German manufacturing SME's, year 2007

Resource efficiency has become a central topic when evaluating the current state of manufacturing industries. In fact, the former European Commission (2010-2014) had already selected ‘Resource efficient Europe’ as one of the seven Flagship Initiatives of the Europe 2020 strategy in order to guarantee sustainable growth. CRIT is already involved in REEMAIN project, which aims to develop and demonstrate a methodology to boost the efficiency of both energy and material resources.

When evaluating the cost structure for European Manufacturing SMEs, Material resources appears to be the most significant cost. In fact, a German study showed how material resources’ more than double human resources’ costs in German Manufacturing SMEs, as it is shown in the figure above [1][2].

Moreover, the new EU members, most of them in Central Europe, turn out to be the less resource-efficient ones, as it is shown in a recent survey carried out by the EEA [3]. Because of that, a sensible decision is to be made in order to foster Resource Efficiency, which helps achieving greater competitiveness.

However, the main barriers that European companies deal with, specially SMEs, are on the one hand, the unawareness related to their resource consumption, and on the other hand, the lack of financing opportunities to improve resource efficiency in their plants. [3]

PRESOURCE Project, financed by the CENTRAL EUROPE European Union programme, aims to foster Resource Efficiency in European Manufacturing SMEs at diverse levels: by improving in-house capacity, improving knowledge related to risk sharing and SMEs eco-innovation financing, and improving framework conditions that involve actively the related stakeholders.

ENEA, the Italian National Agency for New Technologies Energy and Sustainable Economic Development, is one of the participating partners in PRESOURCE. Thanks to their LCA & Ecodesign Laboratory, with headquarters in Bologna, ENEA has helped the PRESOURCE consortium to develop methodologies and tools to promote Life Cycle Assessment and Ecodesign.

PRESOURCE project, which kicked off on June 2012, will host a Final Conference in Berlin the next 12th and 13th November 2014. The Agenda can be consulted here. The participation is free for all interested parties. Registration can be directly be done here.

References:

[1] Institut fur Mittelstandsforschung Bohn (Institute for SME Research Bohn)

[2] Daniel de Graaf, SPIN (Sustainable Production through Innovation in SMEs) Country Report from Germany http://spin-project.eu/downloads/Contryreport_DE.pdf

[3] Presource Project Brochure http://www.presource.eu/presource_flyer_final2.pdf

, , , , , ,

Nessun commento

Alla scoperta delle applicazioni innovative in ambito robotico: il network CRIT visita gli stabilimenti tedeschi di Kuka e BMW

Visita stabilimento BMW di Dingolfing (Germania)

Gli scorsi Mercoledì 22 e Giovedì 23 Ottobre alcune aziende del network CRIT hanno partecipato a un Tecno Tour intitolato “Sviluppo prodotto e applicazioni innovative in ambito robotico Kuka e BMW” presso Ausburg e Monaco (Germania). Il tecno tour è stato organizzato da CRIT in collaborazione con KUKA, azienda leader nella progettazione e sviluppo di sistemi robotizzati e appartenente al Network Fornitori Accreditati CRIT. Durante i due giorni sono state mostrate alcune delle soluzioni e applicazioni innovative che KUKA sta sviluppando in ambito robotico. È stato inoltre possibile visitare lo stabilimento BMW di Dingolfing dove i robot Kuka sono utilizzati in linea di montaggio.

Di seguito le tappe salienti del Tecno Tour:

Sviluppo prodotto e applicazioni innovative in ambito robotico

  • Visita allo stabilimento e all’area produttiva
  • Presentazione attività Kuka Roboter, Systems e Laboratories
  • Processo di sviluppo prodotto in Kuka
  • Applicazioni innovative in campo robotico

Visita a Kuka Laboratories

  • Prodotti e applicazioni innovative in campo robotico
  • Il LightWeightRobot, il primo robot di servizio industriale (Case Studies)
  • Visita alla Linea di produzione del LightWeightRobot
  • Visita di Kuka Systems

Visita guidata allo stabilimento produttivo BMW AG.

L’incontro ha visto la partecipazione di numerosi direttori tecnici, responsabili tecnici elettrici e dell’automazione, responsabili R&D delle aziende del network CRIT.

Sistema Robotizzato KUKA

, , , , ,

Nessun commento

CRIT entra a far parte del Comitato Scientifico di SPS IPC Drives Italia

CRIT Research è entrata a far parte del Comitato Scientifico di SPS IPC Drives Italia, la fiera annuale che riunisce fornitori e produttori del mondo dell’automazione industriale coprendo l’intera gamma di prodotti del settore, dai componenti elettrici ai sistemi completi, incluse soluzioni di automazione integrata.
SPS IPC Drives Italia, sorella della tedesca SPS IPC Drives, da oltre vent’anni la manifestazione di riferimento dell’automazione industriale in Germania e in Europa, è la fiera annuale, organizzata da Messe Frankfurt Italia, che riunisce fornitori e produttori del mondo dell’automazione industriale, affermandosi come importante punto di riferimento per il panorama italiano. Fiera di soluzioni e non solo di prodotti, si caratterizza per la presenza di tutti i principali fornitori di componenti e sistemi per l’automazione e per l’attenzione posta alle soluzioni tecnologiche e alla divulgazione delle applicazioni realizzate nei vari settori industriali.
Il progetto di SPS IPC Drives Italia trae linfa da un Advisory Panel composto da aziende di primissimo piano, e da un Comitato Scientifico, nel quale sono coinvolti i responsabili di automazione, di utilizzatori finali e di costruttori di macchine provenienti dalle maggiori realtà produttive italiane.
Dopo il successo ottenuto con la quarta edizione, che si è conclusa  con una crescita del 17% di visitatori pari a 21.128, SPS IPC Drives Italia si prepara al suo quinto appuntamento, che si terrà a Parma dal 12 al 14 maggio 2015.

Nessun commento

Il Club degli Innovatori fa tappa in Cms

Giovedì 11 settembre alle ore 14.30 la CMS di Marano, azienda aderente al Club degli Innovatori e che opera nel settore delle costruzioni meccaniche e delle lavorazioni conto terzi, ospita una visita aziendale e un successivo tavolo di lavoro per approfondire il tema dell’innovazione.
L’azienda presenterà l’assetto e le strategie generali della propria divisione di innovazione, e illustrerà una soluzione interna applicata al proprio reparto di montaggio. Al termine del tour aziendale sarà poi la volta di un tavolo di discussione che tra le altre cose spiegherà le linee guida per la compilazione di un piano per l’innovazione con obiettivi, risorse, competenze, rischi, processi e indicatori di fattibilità.
«Innovare per Cms è una priorità», commenta Fabrizio Nardini, responsabile della divisione Ricerca e sviluppo dell’azienda di Marano. «Proprio per questo dal 2012 l’azienda ha potenziato le attività di ricerca e sviluppo, già in essere da anni, creando una nuova divisione, Ri.Lab, con la funzione di essere un’elemento di collegamento concreto tra la ricerca e le esigenze dei nostri clienti e le opportunità di migliorare i processi e le tecnologie. La nostra adesione al Crit e al Club degli innovatori ci permette di condividere esperienze e progetti con altre aziende, che percepiscono l’importanza della ricerca e del condividere le conoscenze per progredire come comunità a livello tecnologico.
Nell’evento dell’11 settembre presenteremo un progetto molto innovativo in termini di cablaggio, che rappresenta perfettamente il nostro modo di approcciarci al lavoro e alla ricerca, in modo concreto e fornendo soluzioni nuove e competitive a problematiche complesse».

Leggi l’articolo completo su Emmeweb

, , ,

Nessun commento

Client/Supplier Day 2014, online i video della giornata

Sul sito CRIT sono disponibili i video del Client/Supplier Day – Progetti Innovativi dal Network Fornitori Accreditati di Crit Research, che si è svolto lo scorso martedì 8 Aprile presso il Museo del Patrimonio Industriale.

L’incontro, a cui hanno partecipato 94 persone appartenenti a 55 aziende diverse, è stato finalizzato a stimolare opportunità di innovazione e a promuovere nuove relazioni all’interno del Network CRIT (Aziende Socie, Fornitori Accreditati, Soggetti esterni).

Ogni Fornitore Accreditato, attraverso un breve presentazione di 5 minuti, ha illustrato ai partecipanti un proprio progetto innovativo o un’applicazione tecnologica realizzata.

Per informazioni: Andrea Ceci, ceci.a@crit-research.it

, ,

Nessun commento

Workshop CRIT a R2B: L’Innovation Management nelle PMI

Innovare è un fattore critico di competitività e successo, sia nelle aziende di grandi dimensioni che nelle PMI.  In questo contesto il processo di gestione dell’innovazione aziendale sta assumendo un’importanza sempre maggiore; l’innovazione tecnologica diventa il risultato di una programmazione e di un processo di controllo, cioè della messa a punto della strategia tecnologica aziendale e dell’introduzione di un processo di Innovation Management adeguato.

Benefici: Nel corso del workshop saranno trasmessi i modelli, gli strumenti operativi e le best practice che servono per agire consapevolmente nel contesto della gestione dell’innovazione.

Per maggiori informazioni: L’Innovation Management nelle PMI 4 Giugno 10.00 | 11.00 Arena R2B – Pad. 33 A cura di CRIT srl

, , ,

Nessun commento

L’industria del futuro in un convegno di Confindustria Modena

Federico CorradiniLa manifattura è in rapida evoluzione. Tecnologia informatica e crisi economica stanno preparando il mondo a una svolta epocale. Le fabbriche del ventunesimo secolo dovranno fare sempre di più i conti con “big data” e robotizzazione. Questo scenario evolutivo, non più e non solo una semplice suggestione confinata all’accademia, sarà affrontato da Confindustria Modena attraverso un convegno organizzato in collaborazione con Crit Research. L’appuntamento a “La quarta rivoluzione industriale. Lo scenario evolutivo del manifatturiero italiano” è fissato per mercoledì 14 maggio, alle ore 14.30 presso l’auditorium Fini.

L’incontro ha lo scopo di approfondire e comprendere i modelli di base di questa nuova rivoluzione industriale. Anche attraverso le testimonianze di alcune eccellenti realtà italiane che hanno già iniziato un percorso di trasformazione. Guarda i relatori

Il presidente di Crit Research Federico Corradini ha anticipato ad EmmeWeb alcuni contenuti della relazione che svilupperà nel corso del convegno.

Continua a leggere su Emmeweb

, , , , , , , ,

Nessun commento

L’Activity Report 2013 di CRIT

AR_Crit2013CRIT ha presentato all’interno dell’Activity Report 2013 le attività svolte durante l’anno per l’ampio network di imprese clienti.
In particolare, nell’anno 2013 sono state svolte:

- 34 attività di Brokeraggio Tecnologico (Information Analysis e Progettazione)

- 61 attività di Innovazione Collaborativa

- 5 attività di Sviluppo dell’Innovazione.

All’interno dei prodotti di Information Analysis, CRIT propone sei tipologie di scouting (stato dell’Arte, Key Players, Analisi Brevettuali, Problem Solving, Technology Foresight e Quick Search), utilizzabili anche in combinazione tra loro. Nel corso del 2013 CRIT ha realizzato 26 Scouting Tecnologici, di cui 17 per le proprie aziende socie e 9 per aziende non socie. In linea con le richieste ricevute nell’anno precedente, l’orientamento è stato  prevalentemente su scouting tecnologici di elevato valore qualitativo e commerciale, con presenza di due o più tipologie di scouting combinate tra loro.

A livello di Progettazione Europea, il 2013 si può considerare un anno preparatorio, in vista della pubblicazione del nuovo Programma di Finanziamento Horizon 2020 (dotazione finanziaria pari a quasi 80 miliardi di euro in 7 anni). CRIT si è posto come facilitatore per le aziende del proprio network (soci, NFA, clienti), facendo conoscere lo strumento in maniera preventiva, attraverso seminari, tavoli di lavoro e confronto e infine, tramite incontri dedicati ad aziende singole durante i quali, i direttori tecnici hanno potuto esprimere i loro interessi tecnologici e, assieme a CRIT, identificare i bandi maggiormente adatti allo sviluppo delle proprie idee progettuali, ponendo le basi per le collaborazioni internazionali da attivare o intensificare nel corso del 2014 con partner di eccellenza europea.

Per quanto riguarda le attività di Innovazione Collaborativa, nel 2013, ogni settimana CRIT ha realizzato almeno un incontro.

L’ambiente di Innovazione Collaborativa di CRIT è quello in cui le Aziende Socie e del NFA confrontano le proprie esperienze e condividono i propri bisogni su specifici temi tecnologici e/o organizzativi.  In particolare, nel corso del 2013 CRIT ha organizzato 17 seminari di approfondimento con esperti dei settori di interesse delle aziende Socie, 7 convegni rivolti sia ai soci CRIT che ad aziende esterne, 35 Tavoli di Lavoro e Confronto, finalizzati allo scambio di informazioni, idee ed esperienze tra i partecipanti, 2 Tecno-Tour, visite guidate in centri di ricerca e aziende di interesse per i clienti CRIT.

Il valore di un ambiente collaborativo è dato dalla quantità e qualità dei soggetti che partecipano e dalla varietà e numerosità degli eventi realizzati e l’anno appena passato è stato caratterizzato da un elevato numero di eventi di Innovazione Collaborativa in cui ogni soggetto ha portato cultura tecnologica e nuovi spunti di interesse.

Per maggiori dettagli, è possibile richiedere il report completo a info@crit-research.it

, , , , , ,

Nessun commento

Ottima partecipazione al Client/Supplier Day – Progetti Innovativi dal Network Fornitori Accreditati CRIT

Client/Supplier Day

Client/Supplier Day NFA CRIT - Museo del Patrimonio Industriale 08/04/2014

Grande partecipazione per il Client/Supplier Day – Progetti Innovativi dal Network Fornitori Accreditati di Crit Research, che si è svolto lo scorso martedì 8 Aprile presso il Museo del Patrimonio Industriale.

L’incontro, a cui hanno partecipato 94 persone appartenenti a 55 aziende diverse, è stato finalizzato a stimolare opportunità di innovazione e a promuovere nuove relazioni all’interno del Network CRIT (Aziende Socie, Fornitori Accreditati, Soggetti esterni).

Ogni Fornitore Accreditato, attraverso un breve presentazione di 5 minuti, ha illustrato ai partecipanti un proprio progetto innovativo o un’applicazione tecnologica realizzata.

Oltre alle presentazioni dei Fornitori, la giornata ha previsto momenti di confronto e di networking tra i partecipanti.

Per informazioni: Andrea Ceci, ceci.a@crit-research.it

, ,

Nessun commento